Agromafia STOP! Scegli tu i prodotti a KM ZERO e ferma i numeri del malaffare: oltre 500Milioni di Euro!

Di 0 0

Agromafia per definizione è una catena di infami che guadagnano non rispettando le regole fatte per la sostenibilità e rubano il futuro, la meraviglia del nostro Bel Paese.

L’operazione contro l’Agromafia ha rivelato un giro di Euro come quello del prossimo campionato di Calcio di Serie A, comprese Juventus e Associazione sportiva Roma. Ma non facciamo facili associazioni e leggiamo i dati della Legambiente appena denunciati da ANSA, dati 2015:

  • ogni giorno 56 reati per un totale di  20.700,
  • più di 3.700 denunce e 4.214 sequestri
  • 30 clan mafiosi presi con le mani in pasta
  • per un valore complessivo di 586 milioni di euro.

Tra i prodotti ittici i numeri sono a dir poco impressionanti:

  • 6.299 infrazioni penali
  • 459 denunciati, 800 sanzioni
  • 991 sequestri.

Anche i vini e gli alcolici hanno impegnato particolarmente le autorità di controllo.

Agromafia pieni di soldi basta! Giù le mani dal nostro ambiente! Per liberare l’agricoltura e le altre filiere dalle lobby mafiose dobbiamo cambiare i nostri comportamenti e aggiungere alle 10 cose da seguire per salvare i Pianeta quella di controllare da chi acquistiamo i prodotti, ovvero scegliere il KM Zero!

 

 

Against Agromafia: NO more black market food Infografica. I Love This Planet

Against Agromafia: NO more black market food Infografica. I Love This Planet

  • Già nel 2014 l’Agromafia era stata denunciata a Milano. La criminalità organizzata è da allora che fa affari nell’agricoltura. Secondo il rapporto elaborato da Coldiretti-Eurispes, un business da 14 miliardi di euro, il 12% in più rispetto a 2 prima:

 Davanti a questi numeri impressionati
– ha dichiarato Rossella Muroni, presidente nazionale Legambiente
 abbiamo il dovere di liberare il cibo dal malaffare… E spesso a pagare siamo noi consumatori… perché sono i colletti bianchi a determinare il prezzo dei beni di prima necessità… 
 

Il potenziale della comunicazione sostenibile, è per smettere di appropriarci della ricchezza appartenente alle generazioni future e per la comunicazione sostenibile come secondo Mathis Wackernagel (link), esperto ambientalista svizzero,

…questo obiettivo è attuabile con le tecnologie disponibili per il futuro sostenibile ed è economicamente vantaggioso dato che i benefici complessivi sono superiori a costi. Si possono stimolare settori emergenti… 

I Love This Planet propone soluzioni di fronte a tali fatti che mettono in cattiva luce il nostro Bel Paese, SCARICA GRATIS IL

FOCUS AGROALIMENTARE

Ed. SACE, 2015. PDF GRATUITO, con dati e infografiche aggiornate

Sace Filiera Agroalimentare report 2015

Sace Filiera Agroalimentare report 2015

 

Learning never ends.
I achieved personal successes through every project I’d managed, like this blog, twitting since 2014 for the Awarded Rugbyunited.org.uk, and more. In every of those role during my carrier in Communication Manager I can say: “All we have to know is how to love this Planet and spread it!”

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *