Mostra Hopper a Bologna: c’è un mondo dentro l’uomo. È la meraviglia che rivela la felicità della seconda nascita dell’America.

Di 0 0

Mostra Hopper, Palazzo delle Esposizioni, Bologna. La meraviglia di 58 capolavori del Whitney Museum di New York, organizza Arthemisia Group.

Mostra Hopper ti fa capire come è ripartita l’arte della pittura americana, perché fino a quel momento gli Stati Uniti vivevano l’arte come fenomeno d’importazione dall’Europa:

  • un capovolgimento dei valori propri del nuovo continente: si rivelano i desideri più autentici, la meraviglia e l’idea di felicità.
  • la produzione artistica mette in discussione il sogno americano. Indica la strada per una rinascita per la conquista di una esistenza più consapevole, il concetto che oggi si chiama sostenibile.

Mostra Hopper per capire l’uomo che riscopre la felicità: scarica i PDF GRATUITO!

Alla famiglia piace particolarmente il grande quadro di circa due metri intitolato Soir Bleu (l’immagine di copertina dell’articolo, con il clown). È un’opera realizzata da Hopper nel 1914 a Parigi. Il simbolo dell’alienazione umana e della solitudine:

Unico nella storia contemporanea è Hopper che spinge la nostra coscienza al risveglio. Lì dove cerchiamo di sopprimerla, nasce la riflessione. Da questo pilastro “I Love This Planet” incoraggia

tutti i Designer, tutti gli artisti, per costruire il futuro sostenibile! (link)

Mostra Hopper ci riesce solo attraverso le immagini.

La mostra, organizzata anche da Arthemisia Group (link), al Palazzo delle Esposizioni di Bologna fino al 24 luglio, è un modo per

  • gruppi scuola
  • laboratori
  • famiglie

di conoscere l’intero arco temporale della produzione di Edward Hopper, dagli acquerelli parigini ai paesaggi e scorci cittadini degli anni ‘50 e ’60, attraverso più di 60 opere.

 

Mostra Hopper a Bologna, l'arte della meraviglia fino a luglio

Hopper, Edward

A Bologna, nelle sale del Palazzo delle Esposizioni, tutto ben organizzato anche per gruppi numerosi con diverse attività collaterali:

  • Mostra Hopper riunisce le più significative immagini di donne sole e in interni, nude o semi svestite. Affaccendate o contemplative. Tutti dipinti che raccontano, spesso con taglio cinematografico, la poetica dell’artista, il suo discreto realismo e soprattutto l’abilità nel rivelare la bellezza dei soggetti più comuni.
  • Una carriera costruita da uno straordinario repertorio di motivi e generi della pittura figurativa: scena d’interno, ritratto, nudo, paesaggio. Tutti protagonisti dei suoi capolavori. Anche nelle incisioni di cui era maestro, nei disegni, negli acquerelli, dall’inizio del secolo agli anni Sessanta del Novecento.
Mostra Hopper a Bologna, l'arte della meraviglia fino a luglio

Hopper, Edward

Si scopre con la mostra Hopper, per famiglie e scuole, il narratore di storie:

  • L’unico artista che di un panorama, come di una persona, ha saputo fermare l’attimo cristallizzato nel tempo.
  • Edward Hopper, vissuto tra il 1882 e il 1967, è il più popolare e noto artista americano del XX secolo. Artista schivo e taciturno, amante degli orizzonti di mare , della luce chiara del suo grande studio. Chiarisce la sua poetica con semplici parole:
Se potessi dirlo a parole, non ci sarebbe alcun motivo per dipingere. Edward Hopper

 

Mostra Hopper a Bologna, l'arte della meraviglia fino a luglio

Hopper, Edward

Free PDF

È gratis il pdf da scaricare ora!

–>> CONOSCI MEGLIO EDWARD HOPPER:
LA GUIDA COMPLETA, GRATIS!
 <<–

Scarica il PDF GRATUITO di aiuto a capire
la produzione di Edward Hopper.

Per dettagli più specifici: scarica la MINIGUIDA
per argomentare i lavori di Hopper e la sua meraviglia.

–>> CONOSCI MEGLIO EDWARD HOPPER:
LA GUIDA COMPLETA, GRATIS!
 <<–

Learning never ends.
I achieved personal successes through this blog and managing the Italian twitter of www.rugbyunited.org.uk. In every of those role during my carrier in Communication Manager (I am rewarded from A.I.G.A, the international graphic association) I can say: “All we have to know is how to love this Planet and spread it!”.

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *